L’olio di neem è sicuro per le piante? – Non disturbare il giardinaggio

Per favore condividi i nostri contenuti!

Come giardiniere biologico, preferisco usare i pesticidi naturali quando possibile, soprattutto quando si tratta delle mie piante vegetali. Ho letto molto sull’olio di neem e su come sia eccellente per combattere le infestazioni di insetti e le malattie fungine. Ma, anche, ho letto rapporti contrastanti sulla sua sicurezza. Quindi, ho deciso di approfondire e trovare la verità.

È sicuro usare l’olio di neem sulle piante? Sì, l’olio di neem è sicuro. L’olio di neem è stato usato come insetticida sulle piante in India da oltre 400 anni. L’applicazione di olio di neem non danneggia le piante, le verdure o le persone che le mangiano. È necessario prendere precauzioni quando si spruzza olio di neem, poiché alcune persone potrebbero avere una reazione allergica o respiratoria.

L’olio di neem, a quanto pare, è un’ottima risorsa nella grande lotta contro i parassiti del giardino. Non risolve tutti i problemi, ma è uno strumento prezioso da incorporare nell’arsenale. L’insetticida nell’olio di neem è naturale e si trova solo nel neem. Non è tossico come insetticida applicato. Il tipo di neem utilizzato è importante, così come il processo di richiesta. Ecco cosa è importante sapere prima di iniziare a utilizzare l’olio di neem per le infestazioni di parassiti del giardino.

Se l’olio di neem viene spruzzato sulle piante, come lattuga e cavoli, posso raccogliere e mangiare subito quelle verdure o devo aspettare un certo periodo di tempo?

Olio di neem per cavoli

Finché le verdure vengono lavate accuratamente, va bene. Tuttavia, spruzzare l’olio sul cavolo riccio prima della raccolta non ha senso. Raccogli prima il cavolo, quindi spruzza. L’olio di neem si decompone in 2-5 giorni sulle foglie delle piante. La situazione ideale è spruzzare molto prima di voler raccogliere.

L’olio di neem è sicuro per esseri umani, cani e gatti?

La FDA valuta l’olio di neem come generalmente sicuro per gli esseri umani. Gli estratti e i componenti dell’olio di neem sono utilizzati in dentifrici, shampoo e saponi. I prodotti non sono neem completamente concentrati, tuttavia, e non sono esattamente gli stessi di quelli usati negli insetticidi.

Il neem è potenzialmente tossico se non usato correttamente. La corretta applicazione dell’olio di neem su piante e verdure non comporterà quantità tossiche. Tuttavia, è meglio lavare tutte le verdure trattate prima di mangiarle. Un accurato lavaggio con acqua rimuoverà l’olio.

L’olio di neem può causare irritazione alla pelle o una reazione allergica. Si consiglia sempre cautela quando si lavora con il neem, ad esempio indossando indumenti protettivi.

L’ASPCA non elenca il neem come tossico per cani o gatti. L’olio di neem è moderatamente tossico per gli animali acquatici.

Quali parassiti uccide l’olio di neem?

L’olio di neem funziona solo con insetti, larve e uova dal corpo molle. Non uccide gli insetti dal corpo duro, come i coleotteri, sebbene possa uccidere le loro larve. Funziona anche come fungicida contro l’oidio bianco.

Alcuni dei parassiti contro cui lavora l’olio di neem includono afidi, cocciniglie, bruchi, acari di ragno, insetti di pizzo, tripidi, mosche bianche, cavoli di cavolo, cicaline, minatori e larve di coleottero.

Non solo, ma ci rallegriamo delle nostre sofferenze, sapendo che la sofferenza produce perseveranza e la perseveranza produce carattere, e il carattere produce speranza, e la speranza non ci fa vergognare, perché l’amore di Dio è stato versato nei nostri cuori tramite lo Spirito Santo che ci è stato dato.

Romani 5: 3-5

Come funziona l’olio di neem?

L’olio di neem ha due funzioni. L’olio spruzzato ricopre le foglie della pianta. Quando l’insetto mangia la foglia, l’olio penetra nel sistema respiratorio e soffoca l’insetto.

L’insetticida naturale, l’azadiractina, sconvolge i sistemi di insetti. Non si nutrono, non volano o si accoppiano; inibisce tutti i loro comportamenti ormonali e alla fine moriranno.

L’olio di neem non funziona immediatamente. Ci vogliono circa 72 ore perché gli insetti muoiano completamente. I risultati a volte possono essere visti entro 24 ore, ma l’effetto completo richiede più tempo.

L’olio di neem danneggia gli insetti benefici?

Insetti benefici come api, farfalle e coccinelle non sono influenzati dall’insetticida perché non mangiano le foglie spruzzate. Possono atterrare sulle foglie, ma non è dannoso. Le uova e le larve di farfalle o coccinelle potrebbero essere colpite se si trovano sulle foglie. Sii giudizioso e usalo solo sulle piante infestate da insetti parassiti; non fare un’applicazione diffusa.

Quando viene spruzzato, l’olio di neem uccide tutti gli insetti perché l’olio ostruisce le loro vie respiratorie e li soffoca. Per evitare di danneggiare gli insetti utili, applica l’olio di neem al mattino prima che le farfalle e le api siano fuori. Inoltre, spruzzare solo le piante colpite per ridurre al minimo qualsiasi impatto dannoso.

Quale prodotto a base di olio di neem è il migliore?

Olio di neem per i parassiti

Nel negozio di giardinaggio ci sono molti prodotti insetticidi a base di neem pronti da spruzzare. La maggior parte di questi contengono estratto idrofobo di olio di neem. Questo estratto è parte dell’olio di neem combinato con alcol o una sostanza chimica. Non include l’insetticida naturale, l’azadiractina. Non preoccuparti di questi prodotti. Non fanno altro che l’olio vegetale.

Il miglior prodotto insetticida al neem è l’olio di neem 100% spremuto a freddo. Questo contiene tutte le proprietà del seme di neem, inclusa l’azadiractina. Deve essere miscelato prima dell’uso, ma è un processo semplice.

Ecco un collegamento al file 100% olio di neem pressato a freddo che ho usato nelle immagini sopra da Amazon.

Come mescolare l’olio di neem

Articoli necessari

  • Un flacone spray o uno spruzzatore a pompa per la miscelazione e l’applicazione.
  • 100% olio di neem spremuto a freddo
  • sapone liquido naturale per piatti (senza prodotti chimici, coloranti o riempitivi)
  • acqua

Formula:

A 1 gallone d’acqua, aggiungi 1 cucchiaio di olio di neem e 1 cucchiaino di detersivo per piatti.

* È possibile utilizzare fino a 2 cucchiai di olio di neem, ma è sempre meglio iniziare con la quantità più piccola.

Metodo:

  1. Aggiungi tutti gli ingredienti nel contenitore e agita bene per assicurarti che il composto sia emulsionato (combinato). Questo è lo scopo del detersivo per i piatti.
  2. Se l’olio si sta separando dall’acqua, aggiungi un po ‘più di detersivo per i piatti e agita di nuovo. La miscela dovrebbe rimanere emulsionata per almeno 30 secondi. Aggiungi altro detersivo per i piatti se necessario, ma non esagerare perché influenzerà il modo in cui l’olio aderisce alle foglie.
  3. Utilizzare entro 7 giorni.

Come applicare l’olio di neem

  1. Indossare indumenti protettivi, come una camicia a maniche lunghe, pantaloni lunghi e una copertura per il viso.
  2. Fai uno spruzzo di prova di una foglia per assicurarti che la miscela non danneggi la pianta. Una miscela con troppo sapone o troppo olio può danneggiare le foglie di alcune piante.
  3. Spruzza l’intera pianta, dall’alto verso il basso, comprese le foglie inferiori, dove è più probabile che compaiano uova e larve.
  4. Spruzza il terreno intorno alle piante.
  5. Applicare ogni 7-14 giorni, se necessario.

Dai un’occhiata alla pagina I nostri prodotti preferiti per trovare tutto ciò di cui potresti aver bisogno per rendere il tuo giardino un successo!

Risorse

Oregon State University, National Pesticide Information Center

Oregon State University, Profiles of Organic Pesticides

Clemson Cooperative Extension, Insetticidi Meno Tossici

Campos EV, de Oliveira JL, Pascoli M, de Lima R, Fraceto LF. Olio di neem e protezione delle colture: da ora al futuro. Front Plant Sci. 2016; 7: 1494. Pubblicato il 13 ottobre 2016. Doi: 10.3389 / fpls.2016.01494

Per favore condividi i nostri contenuti!

About soufiane jabri

Check Also

9 splendide idee per l’arredamento della cucina primaverile ~ Bluesky at Home

La primavera è alle porte e l’arredamento della nostra casa dovrebbe riflettere l’arrivo della stagione. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!