Le migliori marche di costumi da bagno Miami Swim Week 2021: acquista ora 3 grandi marche

Scorri per vedere altre immagini

La Miami Swim Week è arrivata e se n’è andata: ho la scottatura solare, le borse swag e le Instagram Stories extra lunghe per dimostrarlo. Questa è stata la prima volta che ho partecipato alla Swim Week IRL come Fashion Editor di StyleCaster, quindi dire che sono entrato con alcune riserve sarebbe un eufemismo. Ero completamente preparato per una settimana di modelli extra-magri in abiti extra-succinti; e per essere chiari, ho visto un sacco di entrambi. Ma, ho anche visto alcuni grandi marchi di costumi da bagno che offrono profondi esempi di casting inclusivo, presentazione creativa e design innovativo, che porterò con me quando tornerò sulla scena della moda di New York City.

A differenza della normale Fashion Week, la Swim Week ha una sua energia unica, per non parlare dei suoi problemi principali. Se pensi che i designer siano riluttanti a vestire modelli di tutte le forme e dimensioni con pantaloni e gonne, immagina come si sentono a vestirli con costumi da bagno, una categoria matura con grassofobia interiorizzata che molti creativi non sono pronti ad affrontare. Oltre a questo, molti marchi si sono affidati a un modello “token” di colore o modello di curva che ritengono li escluda dal contraccolpo, invece di compiere sforzi sinceri per lanciare una formazione davvero diversificata.

Durante la Swim Week, ho partecipato a diversi spettacoli in cui una sfilza di modelli bianchi magri (accompagnati da uno token taglia otto o donna di colore, al massimo) si sono fatti strada sulla passerella in bikini di stringa non ispirati. Mi sono anche fermato in più suite di regali solo su invito, solo per scoprire che i marchi non facevano la mia taglia, o che semplicemente non si erano presi la briga di portarlo, supponendo che ovviamente nessuno alla Miami Swim Week potrebbe avere un culo o un tiro all’indietro.

Se sembro amareggiato, è perché lo sono. Può essere estenuante dover essere quello non divertente a questi eventi, chiedere costantemente a marchi e PR cosa stanno facendo per rendere la moda uno spazio più inclusivo, un’industria più rappresentativa della sua vasta e variegata base di clienti. Le donne hanno bisogno di vestiti; in estate, le donne hanno bisogno di costumi da bagno. Molti marchi sembrano preoccuparsi solo di un tipo molto specifico di donna che può ottenere quelli che gli piacciono.

Tutto questo per dire che la Miami Swim Week non è stata in alcun modo un fallimento totale. I marchi di fast fashion PrettyLittleThing e boohoo meritano entrambi elogi per il loro casting particolarmente inclusivo. Al PLT, il sizeismo e l’abilità sono stati eliminati dalla conversazione. Piuttosto che indossare una taglia otto perfettamente a clessidra, sono andati ben oltre nel loro impegno per sfilate che riflettessero i loro acquirenti. Le donne taglie forti hanno attirato gli applausi della folla, così come una modella su una sedia a rotelle e un’altra con un arto amputato. A boohoo, l’influencer trans Nikita Dragun ha chiuso una scaletta ricca di personalità di modelli maschili e femminili di tutte le razze e taglie.

Oltre a quanto sopra, ho lasciato tre spettacoli particolarmente soddisfatto e, ai miei occhi, sono tre marchi che vale la pena celebrare. Preferisco riconoscere quali designer si stanno impegnando piuttosto che passare giorni a chiedersi perché gli altri semplicemente non lo faranno. Detto questo, tutti i marchi sottostanti potrebbero utilizzare una seria espansione delle dimensioni, in modo che ancora più acquirenti possano accedere agli incredibili design che hanno da offrire.

Di seguito, continua a leggere per i miei tre migliori spettacoli Paraiso Miami Beach at Swim Week, tutti di marchi che non conoscevo fino a questa settimana.

STYLECASTER |  Le migliori marche di costumi da bagno

Per gentile concessione di Simon Song.

BFYNE

Cosa hanno in comune Beyoncé, Iman, Alicia Keys, Taraji P Henson e Jordan Dunn? Sono tutti fan di Bfyne, dal talentuoso designer americano nigeriano Buki Ade. Il marchio ha collaborato con Models of Color Matter (MOCM) per lanciare una sfilata tutta nera e, dannazione, lo hanno fatto bene. Modelli con corpo si sono sentiti celebrati mentre si pavoneggiavano in ricchi bikini color cioccolato e arancione neon, pantaloni da spiaggia stampati, caftani fluenti e tutti i gioielli d’oro che potevano.

“Ci impegniamo a creare uno spazio sicuro per le modelle di colore dove si sentono, viste, ascoltate e belle perché lo sono”, ha affermato Nicole Doswell, fondatrice di Models of Color Matter, in un comunicato stampa sullo spettacolo di successo. Per acquistare tu stesso le offerte di costumi da bagno e resort di Bfyne, puoi visitare il sito web del marchio adesso.

STYLECASTER |  Le migliori marche di costumi da bagno

Per gentile concessione di Leimakani.

LEIMAKANI

Leimakani ha avuto uno degli spettacoli più belli ed edificanti della settimana. I partecipanti sono stati trattati per un monologo sull’essere a donne, o una donna, seguiti da ballerini di hula per dare il via alle cose e una vasta gamma di modelli che scivolano lungo la passerella su una pozza d’acqua. L’atmosfera era giocosa ma potente, e la gioia delle modelle era evidente.

“Essere un wāhine significa appartenere a qualcosa di più grande di te stesso. Rappresenta da dove vengo e chi sono”, afferma la stilista Kalei Mau, che ha concluso la sfilata con una danza tutta sua, abbracciando poi le modelle in passerella. Per acquistare i modelli tropicali e colorati di Leimakani, vai su il sito del marchio.

STYLECASTER |  Le migliori marche di costumi da bagno

Per gentile concessione di Simon Song.

MIELE BIRDETTE

Avevo già una certa familiarità con Miele Birdetteè una lingerie davvero sexy, quindi quando ho saputo che la stilista Eloise Monaghan avrebbe presentato costumi da bagno sostenibili alla Swim Week, sapevo che dovevo partecipare. Gli abiti erano in audaci neon e stampa leopardata con ritagli importanti e hardware dorato grosso, e tutti i modelli che si pavoneggiavano le loro cose lo facevano con la maggiore irradiazione di BBE (Bad Bitch Energy).

Tra i protagonisti c’era la modella ventenne Erin Klay, che è tornata in passerella senza tacchi dopo essere caduta durante la sua prima camminata e si è rialzata tra abbondanti applausi, così come i vincitori della Drag Race di Rupaul Aquaria e Violet Chachki, entrambi partecipanti non ne ha mai abbastanza.

“Il cliente di Honey Birdette può essere una donna di 82 anni, un uomo gay di 17 anni o un transessuale di mezza età, ha detto Monaghan, una designer queer che si sforza di celebrare il genere nel suo lavoro. Per acquistare lingerie e nuotare, visita il sito web del marchio.

Newsletter StyleCaster

About

Check Also

I segni zodiacali più intelligenti: quali sono i nerd segreti?

Scorri per vedere altre immagini Se sei un frequentatore abituale di una biblioteca, un detentore …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!