Angelina Jolie farà appello alla decisione di affidamento congiunto di Brad Pitt durante il divorzio

Non ancora finito. Angelina Jolie ha fatto appello alla sentenza di custodia di Brad Pitt meno di un mese dopo il C’era una volta…a Hollywood all’attore è stata assegnata una maggiore custodia fisica dei suoi figli con il Malefica attore. La coppia dovrebbe riapparire in tribunale il 9 luglio.

Gli ex, che hanno divorziato nel 2016 dopo due anni di matrimonio e 12 anni insieme, condividono sei figli: Maddox, 19, Pax, 17, Zahara, 16, Shiloh, 14, e i gemelli di 12 anni Vivienne e Knox. Nel maggio 2021, il Fight Club star, 57 anni, è stato provvisoriamente concesso un aumento della custodia dei suoi cinque figli che sono ancora minorenni. Questo esclude il figlio maggiore della coppia, Maddox, che a 19 anni è legalmente un adulto e non soggetto al processo per l’affidamento dei suoi genitori. Tuttavia, Maddox ha testimoniato contro suo padre nel marzo 2021, con fonti che all’epoca dicevano a Us Weekly che la sua testimonianza “non era molto lusinghiera nei confronti” di Brad.

A quanto pare, tuttavia, Maddox è stato l’unico dei figli di Brad e Angie a cui è stata data la possibilità di testimoniare dal giudice che presiede il caso. Una fonte ha detto Persone a maggio quelle testimonianze sono arrivate da “testimoni, esperti, persone che sono state con i bambini”, notando invece che il resto delle “voci dei bambini sono state ascoltate, ma semplicemente non hanno testimoniato loro stessi”. Eppure Angelina non è ancora molto contenta che ai suoi figli non sia stata data l’opportunità di testimoniare. Ha affermato che il giudice le ha negato un “processo equo” di conseguenza.

Gli avvocati di Angelina hanno presentato ricorso alla Corte d’appello del secondo distretto della California alla fine di maggio sostenendo che “il giudice Ouderkirk ha negato alla signora Jolie un processo equo, escludendo in modo improprio le sue prove rilevanti per la salute, la sicurezza e il benessere dei bambini, prove fondamentali per sostenere il suo caso, ” secondo i documenti ottenuti dal Associated Press. Il deposito del tribunale afferma inoltre che il giudice “ha rifiutato di ascoltare il contributo dei minori adolescenti in merito alle loro esperienze, esigenze o desideri in merito al destino della loro custodia”. Nello stato della California, i minori di 14 anni possono testimoniare nei casi di custodia se il giudice lo consente, il che significa che Pax, Zahara e Shiloh erano tutti idonei a testimoniare.

L’appello di Angelina non riguarda solo la testimonianza dei suoi figli. Come una fonte ha descritto in precedenza a People, “l’affidamento congiunto non è il problema a cui si oppone Angelina, c’erano altri problemi di preoccupazione, ma i procedimenti giudiziari sono chiusi e sigillati”. Tra questi problemi, a quanto pare, ci sono le affermazioni sui presunti abusi domestici di Brad. Il Quelli che mi vorrebbero morto Secondo quanto riferito, l’attrice ha anche presentato “informazioni aggiuntive” a sostegno delle sue affermazioni, come da AP, ma questi documenti sono sotto sigillo. Solo il tempo dirà cosa possono contenere.

About

Check Also

James ‘The Bachelorette’ 2021 Spoiler, lavoro, Instagram: Katie Season

Nei panni della concorrente a sorpresa di Katie in una scatola, i fan vogliono conoscere …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!